Mura di Lucca

le mura a LuccaNel XII e XIII secolo Lucca vive il momento del suo massimo splendore: estende il suo territorio fino a comprendere la Garfagnana, la Versilia e la Val di Nievole, si rinnova urbanisticamente e viene costruita una nuova cinta muraria di cui rimangono tracce ancora oggi.

All´inizio del 400 le mura erano diventate una protezione inadeguata visto il veloce evolversi delle invenzioni balistiche, si decise pertanto di progettare nuove mura.

Verso la metà del 500 dopo un lungo periodo di progettazione si inizi a costruire le nuove mura di Lucca, la costruzione si protrasse per circa un secolo, infatti furono portate a termine nel 1650.

Le mura di Lucca sono costituite da dodici baluardi uniti da cortine che hanno alte circa 12 metri e larghe 30 e che si sviluppano per una lunghezza totale di Km. 4,200. Le porte di ingresso in città erano in origine tre: Porta S. Pietro a sud, Porta S. Donato a ovest e Porta S. Maria a Nord, un tempo dotate di ponti levatoi e doppie porte ferrate.

Una quarta porta, Porta Elisa, venne fatta aprire nel 1804 da Elisa Baiocchi sul lato orientale della città, mentre le altre due porte, Porta S. Anna e Porta S. Jacopo sono recenti.

Le mura di Lucca non servirono mai per proteggere da un aggressore, servirono semmai per isolare la città e proteggerla da disastri naturali come ad esempio dalla piena del Serchio del 1812 che invase la piana di Lucca. Oggi le mura rappresentano una specie di giardino pubblico e una delle mete cittadine più frequentate. Sopra di esse si trovano piante secolari che costeggiando i viali rendono le mura ancora più piacevoli per le belle passeggiate dalle quali si gode la vista della città raccolta al loro interno e i bei prati che costeggiano le mura stesse all´esterno..